180 volontaria


Andiamo per una 180 volontaria(180=paziente psichiatrico dal numero della legge Basaglia del 1978 sui servizi e la cura della salute mentale).Significa che il paziente psichiatrico si rende conto di aver bisogno di un colloquio con lo psichiatra o comunque di una consulenza all’SPDC(servizio psichiatrico di diagnosi e cura).
Si chiama Marco appena entro in casa sua mi rendo conto che non è la prima volta che ci conosciamo.La madre ce lo affida con lo sguardo implorante mentre lui dice che gli dispiace moltissimo di averci chiamato ma purtroppo i suoi familiari hanno tentato di accoltellarlo.
Quando saliamo in macchina a questo penso:attenzione,occhi aperti,sensi accesi: e se pensasse anche di me che voglio ucciderlo?cosa potrebbe succedere nello spazio ristretto della cellula sanitaria?Nella fase dell’eccitamento maniacale ho avuto difficoltà a contenere la forza di donne più fisicamente più piccole di me.
Parliamo.Mi dice che a Piazza S.Marco vicino Piazza Venezia c’è un certo istituto internazionale del mondo.Piazza S. Marco,che si chiama come lui.Anche se lui non è proprio Marco al 100%.Mi dice che lui è stato pericoloso per sè e gli altri (linguaggio medico/burocratico), ma che ora hanno deciso che non lo è più.Che ha letto un “Selezione” che costava ancora in lire, che anche se è vecchio,è sempre meglio della Bibbia.Che è proprio antica.Come il Corano.
Arriviamo.In triage scopro che l’ultimo accesso in ospedale era perchè aveva un delirio omicida.OK,anche questa è andata.(16 novembre 2009)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...