Vena polemica


E basta con questo atteggiamento da cani bastonati, frustrati, negletti. Sempre lì a elemosinare una carezzina sulla testa scodinzolando. Teniamo in piedi interi reparti, a personale ridotto, svolgendo mansioni che vanno dall’addetto alle pulizie, al medico, al segretario, al tecnico riparatore. Non c’è di che rallegrarsi o almeno non al punto di farci un post Facebook se un paziente scrive al giornale per aver avuto una buona assistenza. Soprattutto se come al solito i medici vengono ringraziati uno ad uno e noi veniamo definiti in gruppo “personale infermieristico”. E come ho replicato su Facebook, se pure ci nominassero probabilmente userebbero i nostri nomi propri. Chi ricorda i cognomi dei 300.000 infermieri che ancor di più in tempi bui come questi tirano avanti la carretta più di prima, “disturbando” il medico di guardia il meno possibile? Addirittura portandogli il caffè, talvolta.

20121128-104824.jpg

3 thoughts on “Vena polemica

  1. Hai ragione la persona che ha scritto la lettera ci chiama “personale infermieristico” ma evidenzio che finalmente con ci chiama paramedici…. riconosce la nostra “alta professionalità” ma è vero … hai proprio ragione.. è una cazzata rispetto al fatto che ricordi il nome die chirurghi che l’hanno operato al cuore. Su una cosa concordo con te: basta con questo atteggiamento di cani bastonati… la vena polemica non si deve avere con le persone assistite che ringraziano in questo clima negativo l’equipe clinico/assistenziale ma si deve cominciare ad avere con i colleghi che come dici tu tirano avanti la carretta e non disturbano il medico lasciandolo dormire.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...