Cara Federazione IPASVI, non ci fate vergognare


Che silenzio rumoroso quello della Federazione sull’episodio di omofobia di Reggio Calabria!

Un nostro collega si è permesso di consigliare ad una persona vittima di un’aggressione omofoba di provare a risolvere il suo “problema” con l’aiuto di ormoni e di uno psicologo e ha suggerito di accompagnarsi con una ragazza durante le proprie passeggiate per non essere aggredito. Il paziente ha raccontato di essersi sentito più umiliato dalle dichiarazioni dell’infermiere quasi, che dal’aggressione subìta.

Se il Collegio di Reggio Calabria ha reagito avviando un’indagine per capire se ci sono i criteri per un’azione disciplinare contro l’infermiere (http://www.ipasvi.it/attualita/reggio-calabria-indagine-interna-su-aggressione-omofoba-in-ospedale-id453.htm) la Federazione non ha rilasciato nessuna dichiarazione ufficiale. Eppure la gravità di ciò che è successo si evince leggendo i primi e più importanti articoli del nostro Codice Deontologico, che ho fotografato perchè siano conosciuti anche dai lettori del mio blog, oltre che da tutti noi.

Vi scrivo pubblicamente e al vostro indirizzo email(come spero stiano facendo anche altri miei colleghi, l’indirizzo è federazione@ipasvi.legalmail.it) perchè trovo il comportamento del collega reggino lesivo per tutti gli infermieri italiani. Sapete meglio di me quanto la nostra professione soffra ancora oggi di un’immagine che appartiene al passato e che più che spesso i media contribuiscono a peggiorare.

La notizia del comportamento omofobo del collega è rimbalzata in tutta Italia, si faccia in modo che succeda altrettanto per la vostra (che è la nostra) condanna.

Gentili saluti, Maria Luisa Canna mlcbrown64@gmail.com

6 thoughts on “Cara Federazione IPASVI, non ci fate vergognare

  1. Difatti l’appunto a cui si riferisce è contestestualizzato ad una specifica situazione, ad un collega di Reggio Calabria, e ad un commento ben preciso, un commento discriminante, lesivo ed offensivo in netta antitetise coi i principi guida del nostro Codice Deontologica la cui essenza è la sacralità della vita

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...