Eccellenze, le chiamano


Eccellenza in emergenza cardiologica al San Raffaele di Roma

Lo so che non è carino utilizzare un vecchio post (quello del 23 febbraio, per la precisione), e non è bello neanche dire che “l’avevo detto, io” ma questo articoletto che mi è arrivato fresco fresco via Google Alerts mostra cosa c’è dietro a certe medie statistiche e quanto i numeri con cui si fanno gli accreditamenti delle eccellenze siano falsi. L’articolo parla di eccellenza per la cardiologia di una clinica convenzionata di Roma in cui spesso e volentieri siamo chiamati, 5 minuti prima che i pazienti muoiano per portarli in ospedale. E’ in ospedale che sarà registrata la loro morte (se non in ambulanza) e così il reparto della clinica avrà statistiche di mortalità falsamente ridotte e l’ospedale falsamente aumentate. I numeri, se non si conosce la realtà che c’è dietro, non sono nulla, NULLA. Un paziente cardiopatico quando leggerà l’articolo in questione penserà: ecco dove curarmi, vado in un reparto ad elevata qualità.Il pronto soccorso dovrà comunque affrontare un paziente super critico alimentando la stampa con lo scandalo dell’intasamento di cui sapete tutti. La Regione Lazio rimborsa volentieri questi reparti eccellenti e viva! Tutti contenti.

ps: per completezza copio e incollo il mio post del 23 febbraio(appunto, l’avevo detto io)

“Potete riempire pagine e pagine di giornale con lo scandalo del dissesto dei Pronto Soccorso, fin quando i medici delle clinicucce convenzionate ci mandano a chiamare per prendere i pazienti di 91 anni in gasping perché muoiano 5 minuti dopo l’arrivo in ospedale solo per pararsi il culo e non peggiorare le proprie statistiche di mortalità, non si andrà mai da nessuna parte.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...